Ride 2 – Il gioco di moto tutto italiano – Per PC, PS4 e XBox One

A quanti di voi piacciono i giochi di moto? Anche se a me non fanno impazzire, ogni tanto una partitella me la faccio, però è da tantissimo tempo che non vedo un gioco di motociclismo realmente fatto bene, forse oggi è la volta giusta con l’uscita di oggi di Ride 2.

 

Ride 2 il gioco di moto tutto italiano

Ride 2 è realizzato da Milestone, un azienda tutta italiana del mondo dei videogiochi, gli stessi creatori di “Valentino Rossi The game” o “Sebastien Loeb Rally Evo“.

Ride 2 immagine 2

Per chi non la conoscesse può fare un salto qui: Sito web Milestone.

 

Potenzialità di un gioco di moto fatto da moticiclisti

Stando a quanto affermato dalla casa produttrice, il gioco è stato realizzato nei minimi dettagli in quanto si sono avvalsi di alcuni racer professionisti, che hanno seguito lo sviluppo.e che con i loro consigli hanno contribuito a rendere davvero realistica l’esperienza di gioco.

Ride 2 immagine 1

Grazie a questa intesa sono state sviluppate delle modalità di gioco innovative tra cui la modalità carriera (che attualmente sta prendendo sempre più piede nei giochi sportivi (vedi FIFA 2017).

A questo si affianca la possibilità di gareggiare con la moto dei propri sogni che grazie ad un livello di personalizzazione spinto al massimo potremmo modificarla secondo i nostri desideri fino al minimo dettaglio, scegliendo tra oltre 1200 parti customizzabili.

Potete creare il vostro garage personale e collezionare le vostre moto preferite scegliendo tra oltre 200 moto, tra cui le leggendarie Moto Sportive 2 Tempi, le Supermoto e le Naked Café Racers.

Oltre 30 tracciati da affrontare, tra cui la leggenda del motociclismo Nürburgring Nordschleife e Northwest 200.

Non manca la parte social del gioco che vi permetterà di interagire con i vostri amici e di condividere le vostre esperienze.

 Il video ufficiale di Ride 2

Per farvi un idea del gioco e delle sue potenzialità potete vedere il video ufficiale

 

 

Andrea

 

 

 

 

Autore dell'articolo: dnavideochannel